All posts tagged Vespa

ecco la mia nuova vespa!

ok, qualcuno di voi dirà che sono un malato, che veramente ho raggiunto il limite di decenza… insomma mi sono fatto un’altra vespa, la terza, e questa è lei signore e signori, smontata completamente dentro il portabagagli di manuel!

allora, la vespa è proprio la mia, è stata immatricolata il 10 agosto del 1978… io sono nato il 9 agosto del 1978, insomma come minchia facevo a non prenderla!?? ha solo un giorno in più di me, insomma è come se fosse la mia gemella!

è un p125x, detta anche più comunemente il “px senza frecce”, ovvero l’ultimo modello di vespa che fu costruito senza le frecce, da quel momento in poi furono costruite solo vespe con le frecce, quindi questa è abbastanza ricercata anche perchè fu costruita solo per un anno.

in questo momento è completamente smontata, la scocca e le chiappe sono state portate alla lamiera e gli è stato dato l’antiruggine. ci sono già tutti i pezzi per rimontarla visto che il tipo da cui l’ho comprata aveva iniziato il restauro ma poi non ha continuato nell’opera.

sabato ho appuntamento con un meccanico per farmi capire quanto mi costa… vi tengo aggiornati chiaramente!

collage da un vespista

questo e’ un collage di alcuni scatti fatti da un ragazzo presente al matrimonio, emiliano, il proprietario della lambretta 125 del 1963

60 anni del vespa club roma

oggi sono stato al raduno dei 60 anni del vespa club roma. l’evento è stato in realtà un “rally”, ovvero un giro per roma con 3 tappe, piramide, colosseo e piazza santa croce in gerusalemme. il bel clima ci ha accompagnato per la città eterna insieme ai miei amici vespisti, vintage, diego (che ha pure vinto la giacca di gruppo clark dell’estrazione), manolo e tutti gli altri del vespa club roma. tante vespe, non moltissime “nonne vespe” ma comunque un foltito gruppo di vespisti.

piove, senti come piove

madonna come piove, senti come viene giu… uhhh

ieri ho preso tanta di quell’acqua che penso di non averla mai presa in tutta la ma vita scooteristica… la vespa galleggiava sulla colombo, veniva giu un fiume in piena all’altezza di vitinia.

me la sono fatta dall’ufficio a casa tutta in seconda, non vedevo a due metri di distanza, praticamente andavo avanti seguendo le luci blu delle macchine che mi precedevano.

con tutta la tuta antipioggia mi sono bagnato la giacca, i jeans, le mutande (!!!)… per non parlare delle scarpe e dei calzini che erano completamente da strizzare!

circeo in vespa

ieri siamo stati insieme agli OMD al circeo. il tempo la mattina non prometteva bene, ma il meteo visto il giorno prima lasciava qualche speranza almeno a non prendere la pioggia. da casa siamo andati ad albano dove subito dopo il caffè ha fatto uno scroscione degno di tale nome. appena la pioggia ha smesso, botta di pedivella e via sull’appia fino al circeo. abbiamo preso un altro scroscione all’altezza di cisterna ma poi il sole ci ha baciato per il resto della giornata (e in effetti il sole bacia i belli mica per caso!)

arrivati al circeo, zampe sotto al tavolo con pranzo a base di pesce… spaghetti alle vongole e frittura di calamari… ci siamo alzati con un sonno preoccupante ma una volta in sella alle nostre amate ci siamo ripresi. stop a sabuadia per qualche foto e poi via sulla pontina per i romani, o sull’appia per gli omd.

giornata molto bella!

roma-barcellona in vespa

il grande enrico, che qui vedete in vespa in quel di cefalù lo scorso giugno, ha deciso di fare in solitaria la tratta roma-barcellona in vespa.

che dire… beh c’è poco da dire… una persona che decide di farsi in solitaria una tratta così lunga, per di più a novembre, lontano dalle strade affollate dell’estate, con alta possibilità di trovare brutto tempo sulle strade, è solo da stimare.

in solitaria se tu, solo, seduto sulla sella, culo piatto per chilometri e chilometri, su strade belle, strade brutte, strade con buche, strade dritte e strade con curve… ma sei sempre e solo tu con la tua vespa e basta!

ho appena ricevuto un sms da enrico che dice che in questo momento si trova a ventimiglia, con un piede in italia e uno in francia… che invidia ad avere un coraggio del genere! in bocca al lupo enrì, anzi “mucha mierda”!

vespa di legno

guardate di che cosa sono stati capaci questi portoghesi…

hanno costruito una vespa funzionante tutta di legno… incredibbbbile! per le altre foto della lavorazione vi lascio il link!

venduta!

ho venduto il 50ino… veramente a malincuore! è un gioiello solo che non faceva più di 40 all’ora… sigh sigh!

cmq no problem, ho già preso la sostituta che a tempo debito vi presenterò :-)

pellegrinaggio alla mecca del vespista

ieri siamo stati insieme al vespa club roma al museo piaggio di pontedera, meta di pellegrinaggio di ogni buon vespista.

il museo, obiettivamente, non era grande come me lo aspettavo e non c’erano tutti i modelli prodotti dal 1946. tuttavia c’erano dei modelli da sturbo per chi è appassionato. dal primo protoptipo detto “paperino” che non venne mai prodotto perchè molto poco accattivante, alla vespa 6 giorni che ritengo sia la pià bella vespa mai prodotta. passando ancora per tutti i modelli unici da record come la vespa siluro, che sulla roma-ostia nel 1951 raggiunse i 171 km/h, velocità impensabile per quei tempi.

altre curiosità comprendevano la vespa detta “dalì”, ovvero una vespa di due ragazzi spagnoli che nel 1962 decisero di fare un viaggio da madrid ad atene. dopo due giorni di viaggio in spagna incontrarono salvador dalì che dipinse le chiappe della vespa con il suo nome. questa vespa, quando esce dal museo, viene assicurata per 2 milioni e mezzo di euro!

ancora una vespa utilizzata in un film di 007 del 1967, modificata con una scocca  di vetroresina, che nella finzione del film era in grado di andare su strada, immergersi come un sommergibile e volare come un elicottero!

insomma, bellissimi pezzi da collezione e soprattutto tante curiosità derivanti dagli innumerevoli documenti cartacei recuperati. da vedere.