Warning: Creating default object from empty value in /web/htdocs/www.noiduepercaso.com/home/wp-content/themes/hoarder/framework/zilla-theme-functions.php on line 141
Matrimonio | noiduepercaso

All posts tagged matrimonio

trovata la macchina!

eh già, finalmente ce l’abbiamo fatta! abbiamo trovato la macchina perfetta per il nostro matrimonio… no, non è quella in questa foto, non vi postiamo nessuna foto per non rovinare la sorpresa…

però sappiate che è veramente ma veramente figa! non pensate a rolls royce, ferrari, bentley o cagate del genere… siete matti?

stay tuned! :-)

questo matrimonio s’ha da fare

ebbene sì, come si usava una volta, anche nel 2009 vanno fatte le pubblicazioni (cosa che io manco sapevo).
bene eccole qua in bella mostra… peccato però che nessuno può avere nulla da ridire visto che già le hanno ritirate! :-) too late, sorry!

270 sbrains alla chiesa e…

ieri siamo andati a dare gli ultimi documenti alla chiesa e a pagare l’obolo richiesto dal vicariato, ben 270 sbrains!

non so per quale motivo, ma ad un certo punto carlotta ha chiesto alla tipa se si poteva tirare il riso all’uscita (cosa per me più che scontata).

a quel punto la soggetta ha fatto una faccia strana e ha detto “beh, se poco riso sì, altrimenti magari fate tirare i petali”…

che cosa??? i petali??? e chi sono eddie murphy in “un principe cerca moglie”??? per 270 euri non solo tiro quanto riso voglio, ma tu me lo raccogli, pulisci chicco per chicco e lo fai pure ripieno di formiche come er monezza in “delitto al ristorante cinese”!

portate proprio i supplì!

panic room

qualcuno di voi si ricorda il film “panic room” con jodie foster? è un film figo dove c’è jodie foster che acquista una casa nella quale ci trova una stanza iper blindata da usare in caso di panico.

beh anche noi abbiamo la nostra panic room, è il cesso. carlotta è ufficialmente entrata in panico da matrimonio!

l’altra notte mi sono svegliato alle 4.30 per andare a fare pipì, mi giro e carlotta non c’era nel letto. vado in bagno e la trovo seduta sulla tazza, con un foglio in mano che diceva (tipo dustin hoffman in “rainman”): “oddio, ci sono troppe cose che mancano, non ce la faremo mai, non ce la faremo mai… chi gioca in prima base, chi, chi gioca in prima base!”

per non disturbare il suo delirio ho fatto pipì nel bidet e sono tornato a letto mentre lei continuava a dire “mamma mia, mancano pochissimi giorni, come facciamo? 1278 stuzzicadenti, si si, ci sono 1278 stuzzicadenti per terra!”

the big day has come

eh già, il grande giorno è arrivato e qualcuno, da lassù mi vuole bene vista la giornata di ieri e quella di oggi. sensanzioni? beh, guardate l’immagine e capirete

intanto sono già molto soddisfatto che stanotte sono riuscito a dormire più delle 4 ore solite di questa settimana, e questo è già un ottimo risultato!

sarà perchè ieri sera ho scaricato un po’ la tensione durante la serenata a carlotta (veramente riuscita bene, poi posterò le foto, non vi preoccupate), sarà perchè sono un po’ stressato, ma stanotte ho dormito e pure bene.

sono pronto per il rush finale e che dio ce la mandi buona!

collage da un vespista

questo e’ un collage di alcuni scatti fatti da un ragazzo presente al matrimonio, emiliano, il proprietario della lambretta 125 del 1963

qualche anteprima

ecco a voi qualche anteprima che ci hanno inviato le fotografe! enjoy!

 

habemus fotos

finalmente abbiamo le foto del matrimonio! ho messo le più belle su un video che potete trovare qui! spero che vi piacciano!

 

grosso grasso matrimonio serbo

questo weekend “lungo” siamo stati ad un matrimonio in serbia, a belgrado per essere più precisi. si sono sposati filippo (italianissimo) e ivana (serbissima).

il matrimonio è stato celebrato in una bellissima chiesa ortodossa. a differenza delle nostre chiese, non ci sono sedie o panche su cui sedersi, tutta la cerimonia si svolge con la coppia al centro della chiesa e tutti gli invitati in piedi. gran parte della messa è cantata, in serbo ovviamente. in un certo momento della celebrazione, i due sposi vengono incoronati e fanno tre giri intorno all’altare, seguiti dai testimoni che, per tutto il tempo, reggono due candele e soffrono in silenzio mentre gli cola la cera sulle dita (vero kef?)

dopo la chiesa sono seguite 6 ore e mezza di musica serba ad altissimo volume :-) siamo stati in un ristorante su una chiatta sul danubio dove si è mangiato, bevuto, fumato (sigarette) e ballato a più non posso. bellissima esperienza! auguri ancora a filippo e ivana!