All posts in Vita quotidiana

bucato… di nuovo!

22572562.jpgsecondo voi, un essere umano che guida la macchina in modo “normale”, ci va in ufficio la mattina, ci torna a casa la sera, ci fa qualche giro nei weekend, insomma quante volte dovrebbe bucare una ruota in 4 anni? una volta? due volte?

perchè carlotta ha bucato tipo 6 volte? stamattina, nel momento in cui dovevo uscire, mi chiama sul cellulare dicendo che aveva bucato e se la andavo a soccorrere sulla strada dove di solito buttiamo l’immondizia. prendo la vespa, vado su quella strada e non c’era nessuno. la richiamo e continua a dire che lei è su quella strada… purtroppo va compresa, non si ricorda nemmeno le strade nel raggio di 200 mt da casa… insomma era su una strada parallela dove non ci sono nemmeno i secchioni dell’immondizia! vabbeh sorvoliamo.

guardo la ruota e ha uno squarcio di tipo 10 cm sul lato. le faccio: “ma hai preso tipo un marciapiede a 70 all’ora?” e lei: “senti non lo so, ho girato su quella traversa e subito dopo ho sentito ssffffuuuu”, quindi le faccio “vabbeh quindi hai preso il marciapiede, per forza”, lei “oh non lo so ho girato e la ruota si è bucata”… forse era uscita una tartaruga nija dal tombino che le ha tirato una stelletta ninja sul lato della ruota… ecco come deve essere successo!

che amarezza…

berlusconi.jpgnon ci sono molti altri commenti

 

 

 

 

habemus vestitum…

dresses_490x340.jpgfinalmente carlotta ha trovato l’abito… beh in realtà non ci ha messo tanto, devo essere onesto, è stata brava

è chiaro che io non so nemmeno lontanamente come sia fatto

secondo me si presenta come una di queste che vedete qua sopra… proprio per questo lascerò la vespa accesa fuori dal portone della chiesa, così appena si presenta tolgo il cavalletto, metto la prima, sgommo e la lascio la!

 LEI:

Eccomi, adesso aggiungo io le mie considerazioni…

effettivamente la scelta del vestito è stata piuttosto immediata, ho visto su internet un modello e me ne sono subito innamorata…avete presente quei vestiti rosso fuoco accesi, pieni di passione, con tutti quei fiocchi giganti e quel palloncino al posto della gonna stile circo…ecco! Appena l’ho visto ho pensato “Quello sarà il mio vestito!” : )

Insomma, l’altra mattina vado in un negozio con maurizio che doveva vedere alcuni modelli…”perchè hai visto il suo vestito?”…vi chiederete voi…e la mia risposta è “si!mi sono fatta un’idea…mica penserete che quel giorno vengo in chiesa con il rischio di trovarmi un pinguino al posto di un futuro marito????!!! siete pazzi! preferisco un rischiare di avere un pò di sfiga piuttosto!”

Insomma, mentre lui sceglieva il modello più bello…io sceglievo il fotomodello più bello…poi per caso sono scesa al piano di sotto ed ho trovato il paese dei balocchi…tutte quelle commesse gentilissime a tua disposizione, tutti quei camerini formato camera da sposa con all’interno la passerella ed uno specchio gigante…faccio vedere alla commessa il mio modello ideale (questa volta non il fotomodello ma il modello del vestito), lei inizia a riflettere e poi mi invita a spogliarmi per provarne uno…io casco dal pero, non me l’aspettavo e lei rientra con un modello simile a quello visto su internet, me lo fa provare, mi mette il vestito, le scarpe ed il………velo!

Aiuto!!! che emozione!!!Vi giuro che è una sensazione davvero emozionante! Insomma amore a prima vista!

Lo fermo con un acconto e la settimana dopo mi presento con la giuria: mia madre, la mamma di maurizio e mia sorella!

Mi provo il vestito e vedo visi perplessi, iniziano a farmi provare mille vestiti, non filano molto la mia scelta ma alla fine la scelta è ricaduta sul famoso vestito rosso fuoco a palloncino! Finalmente le ho convinte!

Insomma, speriamo che anche voi lettori sarete dello stesso parere!

la cucina

photo.jpg

evento dell’anno: carlotta mette a posto la cucina! faccio una premessa: carlotta è malata per tutte quelle cagatine che vengono utilizzate in cucina una volta nella vita e che poi vengono abbandonate alla polvere. abbiamo TUTTO, dall’attrezzo che taglia il cetriolo a spirale (e chi non ce l’ha direte voi) allo scava-ananas, dalla grattugia per il tartufo (come se mangiassimo tartufi due volte alla settimana, l’ultimo tartufo che ho mangiato era il riso knorr pronto al tartufo) a una cosa che non so nemmeno come si chiama, è una forma che si mette nella padella, tu ci metti l’uovo dentro e ti fa l’uovo ad occhio di bue di forme strane… cioè fate voi!

per non parlare degli elettrodomestici più inutili della storia: chi non ha la macchina che fa lo zucchero filato a casa? ahhh perchè non lo sapete? tutti i weekend organizziamo il circo a casa nostra, c’è la donna baffuta, l’uomo cannone… e carlotta si mette all’ingresso a fare lo zucchero filato. e perchè la macchina che fa la raclette di cioccolata? mai usata…

insomma stamattina sta mettendo a posto tutte queste stronzatine che io avrei buttato 4 anni fa, anzi non avrei mai comprato. in questo momento c’è un bordello che metà basta e sono sicuro che alla fine dirà: “senti ci serve tutto, questa cucina è troppo piccola, io non posso buttare niente, quindi rimetto tutto dove era” e continueremo nel bordello più totale… c’est la vie!

il cambio di stagione

cambio.jpg

dovete sapere tutti che carlotta ieri, come ogni anno, ha deciso di fare il cambio di stagione nel momento meno appropriato dei 365 giorni che le sono concessi (quest’anno pure 366). iniziamo con il raccontare che cosa significa “cambio di stagione” per carlotta. per lei, questa prassi che è ormai comune a tutti gli esseri del mondo occidentale, significa nell’ordine:

  • cappottare l’armadio
  • arrampicarsi nel controsoffitto e fare il più casino possibile per tirare giu gli scatoloni dell’estate/inverno andando ad incasinare quel poco ordine che ero riuscito a mettere
  • smontare tutti gli scatoloni e versare il contenuto sul letto/pavimento
  • cercare di far rientrare i vestiti nello stesso spazio dell’anno scorso (cosa che puntualmente non riesce a fare)
  • chiamare maurizio per aiutarla a sistemare con ordine le cose nell’armadio
  • ascoltare maurizio che inveisce contro di lei perchè ci sono troppi vestiti e che le dice che in natura nulla si crea e nulla si distrugge, però si possono buttare un sacco di cose

insomma ieri, dopo l’ennesimo cambio di stagione fallito, il risultato è che ci sono 4 scatoloni che non si riescono a chiudere vicino al letto e che stasera, se non li fa sparire, gli verrà appiccatoil fuoco.

il cambio di stagione 2

cambiostagione.jpgquesta è l’ultima foto che vedrete dei vestiti invernali di carlotta, dopo li brucerò direttamente. dopo che la signorina è partita per una settimana per lavoro e mi ha lasciato il compito di “aspirare” tutti i vestiti in quei sacchi di plastica che si aspirano con l’aspirapolvere, giurandomi che li avrebbe messi a posto, beh i vestiti stanno ancora la.

vi giuro glieli brucio, è l’ultimo warning, poi se entro stasera non li mette via passo direttamente con la benzina!

il vigile carlotta

ilvigile.jpgdovete sapere che tutte le mattine, su via di malafede, c’è il delirio più totale per andare verso la colombo, insomma a volte ci vogliono 15 minuti buoni per fare tutta la fila e arrivare sul semaforo della colombo.

tutte le sante mattine c’è il paraculo/parucula di turno che si fa la fila in contromano e poi cerca di rientrare nella carreggiata giusta verso la fine, in prossimità del semaforo per non farsi vedere dai vigili che chiaramente farebbero le multe. ogni volta che vedo questa scena spero tanto che quella macchina si cappotti, senza che il passeggero si faccia male però.

stamattina, si è presentata un’altra scena di questo tipo, ovvero la solita smart, che si pensa più furba delle altre macchine perchè è più piccola e quindi dovrebbe godere di diritti superiori, si è fatta qualcosa come 300 mt in contromano. a quel punto “il vigile carlotta” è scesa dalla macchina, si è messa in mezzo alla strada, ha bloccato la smart, ha bussato sul vetro inveendo contro la tipa dentro che però non se l’è cagata di pezzo. a quel punto “il vigile carlotta” ha cominciato a correre verso l’incrocio raggiungendo i suoi veri colleghi e urlando “vigili vigili, questa smart si è fatta tutta la fila contromano, fermatela!!!”. poi rivolgendosi agli automobilisti in fila fa “tanto voi siete tutti testimoni, no?” a quel punto la standing ovation di tutta la fila ha portato i veri vigili a fermare la smart e a farle la multa.

carlotta for mayor of rome! fino a che qualcuno non la gonfia di botte!

scommettiamo che?

sepang_kimi_pitstop.jpg

minchia incredibile… non ho parole! carlotta ha ribucato la ruota, cioè non ci volevo credere quando mi ha chiamato al telefono.  ormai cambio le gomme più veloce del pitstop ferrari… ringrazio il blog così ho modo di tenere traccia della media di ruote bucate, l’ultima volta è stata il 27 marzo, quindi signore e signori, siamo sopra la media di 1 ruota ogni due mesi… grande carlotta, continua così, ti porto a “scommettiamo che!”

adesso parlo io!

da questi racconti si capisce che la matta sono io, ma adesso vi farò vedere chi mi tocca sopportare ogni giorno… il caro martinoli, così puntiglioso e così preciso, sembra verdone in uno dei suoi classici film, testimone ne è questo filmato che vi farà capire la sua pazzia.

[HTML1]