come cambiare la batteria al garmin

corro da diversi anni e ho sempre corso con il mio garmin 405cx. ottimo orologio, fa tutto quello che mi serve.

purtroppo, dopo un bel po’ di anni, la batteria si è usurata molto e ha cominciato a durare sempre meno. se all’inizio ci facevo una settimana di allenamenti, oggi sono arrivato a correrci neanche due allenamenti. al secondo, a metà, si spegneva.

ho pensato quindi di volergli cambiare la batteria, in fondo le funzionalità che ha mi vanno più che bene. ho chiamato quindi la garmin che mi ha detto, con mia enorme sorpresa, che la batteria non si può cambiare e che l’unica soluzione era rimandare indietro il garmin e spendere 135€ per averne uno ricondizionato. bah, sinceramente mi sembra strano non poter cambiare una batteria ad un orologio, quindi mi sono messo di “tigna”, come si dice a roma, e ho fatto quanto segue.

[premessa: bisogna dotarsi di pazienza, essere precisi, saper usare un saldatore e fare molta ma molta attenzione]

intanto bisogna comprare la batteria. io l’ho comprata su questo sito, tutto in tedesco. questo è il link diretto alla batteria. Per 16,95€ + spedizione avete una nuova batteria. ora il problema è sostituirla.

dotatevi di:

  • cacciaviti torx piccolini (quelli da orologiaio)
  • pinzette
  • saldatore
  • scotch

prima di tutto togliete il cinturino, averete più spazio per lavorare sulla cassa. per togliere il cinturino è un altro mezzo film, se non avete lo strumento dovrete fare tutto col cinturino attaccato (+10 punti bonus per voi se ci riuscite! :-)

togliete le 6 viti dietro la cassa facendo attenzione alle piccolissime guarnizioni di plastica (non perdetele). aprite la cassa in due così come in foto

foto 1

fate attenzione perchè ci sono dei fili che vanno da una parte all’altra delle due metà, quindi apritela piano.

a questo punto staccate il connettore bianco dal suo piccolo slot.

foto 2

 

fatelo con un piccolo cacciavite facendo attenzione a non spaccare nulla.

a questo punto vi trovate con le due metà separate. voi dovrete operare solo sulla metà dove c’è la batteria.

staccate l’adesivo color argento che è sopra la batteria

foto 3

e staccate la batteria dalla sua sede. occhio che è attaccata con un nastro biadesivo, quindi fate attenzione a lasciare il nastro biadesivo sulla cassa e a staccare solo la batteria

foto 4

 

adesso viene il bello. bisognerà dissaldare e risaldare la nuova batteria sulla piastrina che vedete in figura. attenzione: ci sono 2 coppie di piastrine. voi dovrete dissaldare e risaldare quelle mostrate in figura (sono quelle a cui va collegata la batteria, non quelle dei fili)

foto 5

 

usate una punta molto fine per il saldatore e fate attenzione a non collegare le due piastrine insieme. avrete sicuramente bisogno di un’altra persona che vi tenga l’orologio fermo, oppure un piccolo morsetto per fare in modo di lavorare con due mani solo sulle saldature.

foto 1

 

una volta finite le dissaldature e le saldature utilizzate un pezzettino di scotch per fissare i fili così come erano fissati prima in modo tale che non siano mai in tiro con le saldature.

foto 2

 

se siete arrivati fino a qui e le saldature tengono avete praticamente finito. a questo riposizionate la batteria nel suo alloggiamento, e rimettete lo sticker che serve per attutire eventuali vibrazioni.

foto 3

reinserite il connettore bianco nel suo slot nell’altra metà della cassa dell’orologio. quest’ultima operazione è un po’ complicata visto che gli spazi sono veramente minimi e non riuscirete a farlo con le dita. usate quindi una pinzetta o un cacciavitino per aiutarvi.

fatto questo, chiudete, fate attenzione a non schiacciare eventuali fili e riavvitate tutto.

foto 4

 

mettetelo in carica e sperate che si accenda! sperate lo dico perchè se si accende tutti i collegamenti sono ok, altrimenti vi toccherà riaprire tutto e ricominciare!

problemi che ho incontrato:

  • togliere il connettore bianco non è facile per niente, va fatto piano
  • togliere le saldature originali non è semplice, forse hanno qualcosa sopra di protettivo che fa in modo di non far sciogliere facilmente lo stagno
  • mi si è staccato un filo dalla piastrina, cosa che non doveva succedere. ho dovuto spellare il filo che sarà grande come 1 capello e risaldarlo. per fortuna è andato tutto bene
  • non provate a togliere le viti con cacciaviti non torx. rischiate di spanare la vite e non toglierla più

insomma, la cosa è fattibile e con 17 euro avete un orologio che è come nuovo!

buon allenamento a tutti!

 

 

Leave a Comment

*