Warning: Creating default object from empty value in /web/htdocs/www.noiduepercaso.com/home/wp-content/themes/hoarder/framework/zilla-theme-functions.php on line 141
la fantomatica storia del pin dell INPS | noiduepercaso

la fantomatica storia del pin dell INPS

ho scoperto che fare un visto all’ambasciata indiana a roma (chi l’ha fatto so di che parlo) è più veloce che ottenere il pin del sito dell’INPS.
penso che chi ha studiato il sistema del pin INPS è un serio malato di mente.

vi racconto come funziona.
si entra con il codice fiscale (più che lecito) e un PIN che genera direttamente l’INPS. per avere questo codice bisogna mandare via email una richiesta. un pezzo di codice arriva via email, l’altro pezzo via posta cartacea (ci può anche stare, come se fosse il PIN del bancomat).

la cosa assurda arriva dopo. il PIN scade ogni, mi pare, 2 mesi. se provi ad entrare  dopo i 2 mesi ti dice che è scaduto e ti fa vedere una schermata del genere

pin03

 

in pratica ti dice “stampa questa schermata (stampa!?!?!?) e vai avanti. nella schermata successiva inserisci il codice che vedi in questa pagina”. ma siamo pazzi? ma che senso ha? una volta che vai avanti inserisci il codice della pagina prima e sei entrato. attenzione, perchè il codice non lo puoi cambiare, quindi te lo devi segnare non essendo una cosa ricordabile.

procedura ancora più assurda succede quando se non lo trovi più. chiami il numero verde dell’INPS, una volta che ti sei districato tra l’albero di risposta infinito riesci a parlare con un operatore. l’operatore ti manda una mail con un link (la mail, non si sa per quale motivo ma arriva dopo almeno 30 minuti). cliccando sul link ti dice “grazie, hai iniziato la procedura per rigenerare il PIN). a quel punto ti mandano un pezzo di PIN via SMS e un pezzo via email. anche in questo caso la mail ti arriva dopo almeno 30 minuti.

dopo aver inserito il PIN ti dice che lo devi cambiare, e riparte la procedura di cui sopra.

chapeau a chi ha creato questa procedura da malati di mente. bravo!

1 Commento

  1. aldo

    Hai perfettamente ragione, dopo il primo pezzo di PIN ti arriva l’altro pezzo per completarlo, dopo alcuni mesi lo rejetta ( come nel mio caso ) e non é piú valido ergo, ne devi richiedere un’altro e vai avanti fin che un bel giorno non prende nemmeno questo e… lo ricambi e visto che anche quest’ultimo non lo legge allora scrivi una Mail pesante all’INPS del tuo Capoluogo che ti risponde….che ora va bene il 2º Pin che giá avevi avuto quindi il 2º di QUATTRO il bello é che il tutto devi chiederlo con una specie di umiltá nonostante sono sempre LORO che ti incasinano…
    Pensiero: L’impiegato INPS é o non é un NOSTRO impiegato ??

Leave a Comment


*