domande sparse a mia figlia

cara gaia… ormai sono 3 mesi e mezzo che ci conosciamo e io ho qualche domanda da farti… prenditi il tuo tempo per rispondere, non ti preoccupare

– perchè quando fai tanta cacca riesci a sfidare le leggi della fisica? eppure newton le ha scritte e confutate per bene. la forza di gravità va verso il basso, invece la tua cacca sale verso l’alto! non è possibile questa cosa lo capisci? ti esce la cacca sulla schiena e sporchi tutto: il body, il vestito sopra, l’asciugamano su cui ti cambiamo, le mie mani, le mani di mamma… possibile che la tua cacca non va verso il basso?
PS: quella volta che ti ho stretto un sacco il pannolino e mamma si è arrabbiata tanto perchè diceva che quasi non respiravi io l’ho fatto come test… volevo vedere se ti usciva la cacca da sopra… io ci avrei passato pure una striscia di silicone ma in quel momento non ce l’avevo a portata di mano

– perchè sei ON/OFF? mi spiego: stiamo giocando, ridi, ti diverti, parlotti. poi in 1/10 di secondo mi guardi e cominci a urlare come se ti stessero strappando una gamba a mozzichi. perchè? perchè hai fame! ma non riesci a fare una cosa graduale così io lo capisco e mentre magari ti lamenti ti preparo il latte nel biberon e evitiamo questo strazio di pianto?

– perchè piangi come una disperata se hai sonno? non puoi semplicemente chiudere gli occhi e addormentarti come tutti? il sonno non è un dolore, lo capisci questo? se piangi poi ti innervosisci e ti passa il sonno…. fidati, è semplice. chiudi gli occhi e rilassati

– ciuccio: tu sei brava, non lo usi mai se non per addormentarti. il problema è che quando ti addormenti ogni 12 secondi te lo fai cadere e poi piangi perchè non lo trovi. non è più semplice non farlo cadere così io non mi devo alzare ogni 15 secondi, venire da te e rinfilartelo tipo tappo in bocca? sto pensando ad un metodo per non fartelo cadere, tipo un elastico intorno alla testa che si incastra sul ciuccio, ma mamma dice che non mi fa provare perchè non sei una cavia e poi soffocheresti! vabbeh, mi toccherà alzarmi fino a che non capisci che quelle sono le tue mani e con quelle te lo puoi rinfilare da sola il ciuccio

– non rigurgiti quasi mai, ma perchè i rigurgiti li fai sempre e solo quando hai i vestiti puliti? ti fa schifo rigurgitare su quelli sporchi da cambiare? sappi che a noi converrebbe che se proprio devi vomitarti il latte addosso tu lo facessi sui vestiti che dobbiamo lavare, te lo dico solo come info. a tuo buon cuore.
PS: se puoi anche evitare di rigurgitarmi sulla camicia pulita o, come è successo, sul petto dentro la camicia io apprezzo. grazie.

– perchè la mattina presto, alle 5.30/6, quando io devo uscire a correre per preparare la maratona di NY, faccio il ninja a casa per non far sentire niente a nessuno e tu invece riesci sempre a sentirmi e a svegliarti? le ho provate tutte, veramente! dal farti addormentare più tardi così ti saresti dovuta svegliare dopo, al svegliarmi io prima… niente, mi tani sempre!

– visto che io ti parlo solo in inglese per farti crescere bilingue, tu mi capisci o quando ridi e farfugli lo fai solo per darmi il contentino così io sto sereno?

– puoi evitare di fare la pipì mentre ti cambiamo? non puoi farla 30″ prima così non mi devo vedere ‘sta scena di pipì mista a cacca nel pannolino? io sarò pure schifettoso ma tu non aiuti proprio…

– potresti evitare di guardarmi con quegli occhioni che mi fanno sciogliere mentre guido, così evitiamo di fare il botto in macchina?

prenditi tutto il tuo tempo per rispondere ma sappi che sei sempre la mia ragione di vita! ti voglio un bene dell’anima!

 

Leave a Comment

*