NYCMarathon non fornirà il servizio di “bag dropoff”

per i non podisti intanto spiego che cosa è il servizio di bag dropoff in una corsa: prima di una gara lunga, soprattutto se disputata in una stagione fredda, i podisti sono soliti portarsi dietro vestiti caldi ina una borsa o zaino. poco prima della partenza si svestono, mettono tutto dentro lo zaino e lo lasciano all’organizzazione che pensa poi a rifar trovare lo stesso zaino all’arrivo.

in questo modo il podista che arriva stremato ha vesititi asciutti, un cellulare per chiamare a casa e dire che è ancora vivo, dei soldi per comprare un biglietto della metro… insomma oggetti INDISPENSABILI dopo 42km di corsa.

quest’anno, i geni della maratona di new york, si sono inventati di eliminare questo servizio perchè all’arrivo si formava troppa calca di gente. in sostanza hanno mandato una mail qualche giorno fa dicendo che il servizio è stato eliminato e che non sarà possibile portare nulla con se.

ora, per chi non lo sapesse, la maratona di new york è la maratona più partecipata al mondo. l’anno scorso fece oltre 46.000 finisher. sicuramente ci sarà stata una bella calca all’arrivo, ma non si può risolvere il problema eliminando il servizio.

questo significa che il 4 novembre, a new york (temperatura al quanto freddina), dovremmo prendere il traghetto alle 5.45 di mattina, arrivare a staten island, aspettare al freddo e al gelo fino ad almeno le 9.40, ovvero l’orario della prima wave di partenza. il tutto in calzoncini e maglietta.

in realtà c’è un’alternativa: vestirsi pesanti e buttare tutti i vestiti alla partenza, esattamente butttarli via. ciò non toglie che si arriverà al traguardo sfiniti e emaciati dalla stanchezza e bisognerà sperare di incontrare un familiare con il cambio pulito e asciutto, altrimenti so’ cazzi.

e certo: se non trovi un familiare non hai neanche il cellulare con te per chiamare qualcuno e non hai nemmeno 1 dollaro per comprare il biglietto della metro e tornare in hotel!

i geni della INGNYCMarathon hanno pensato di mettere dei meeting point divisi per lettera iniziale del cognome dentro central park, in questo modo, secondo loro, sarà più facile incontrare qualcuno!

chiaramente, questa cosa ha fatto sollevare la rivoluzione su internet! la gente ha cominciato a chiedere rimborsi, a prenderli a parolacce, a dirgli che gli manderà il conto dell’ospedale per il ricovero dovuto alla polmonite che si beccherà, ecc. ecc.

al momento gli organizzatori hanno almeno recepito il malcontento totale che hanno scatenato e sul sito hanno postato quanto segue:

staremo a vedere, speriamo che trovino una soluzione perchè così non è veramente sostenibile!

Leave a Comment

*