Archive for luglio, 2012

10 giorni dopo

sono passati poco più di 10 giorni da quando abbiamo portato gaia a casa. che dire? sicuramente “ogni scarrafone è bello a mamma sua” ma noi ci siamo veramente innamorati di questa ragnetta!

certo, piange, poi mangia, poi fa la cacca e poi piange, e ripiange… dormiamo poco (a dir la verità io più o meno dormo, carlotta invece poverina allatta a ciclo continuo) ma in quei pochi momenti in cui non dorme o non piange (o non sta mangiando) ci si apre un mondo!

è piccolissima, non arriva nemmeno a 3 chili, quando la prendi in braccio dopo il latte cade tipo in coma, come se si fosse fatta una canna! fa troppo ridere, è totalmente in balia di chi la prende e la muove a suo piacimento.

poi si racchiude a uovo, tira su le gambe e le braccia e si mette a dormire (per poco) sopra il petto mio o di carlotta. in quei momenti ci squagliamo un po’, dobbiamo dire la verità! eh vabbeh… cheddevifa?

nuovo logo per il sito

per forza! ho dovuto cambiare il logo del sito non essendo più solo in due! :-)

non potendo cambiare il dominio, ci è parso giusto cambiare almeno il logo mettendo noidue(+1)percaso… e ho anche aggiunto gaia tra noi due come pupazzetto… alla fine siamo noitrepercaso!

baby wrap – la fascia sonnifero

quando aspettavamo la piccoletta (anzi prima pensavamo fosse il piccoletto) mi ero subito interessato alle fasce porta bebè o ai marsupi, insomma me la sarei voluta portare ovunque… il problema vero e proprio era quale scegliere.
in effetti, andando su internet, non avete idea di quante ce ne siano, una quantità al di fuori di ogni immaginazione. fasce africane, fasce peruviane, marsupi di ogni marca e modello (alcuni da prezzi alluncinanti sinceramente). chiaramente ognuno diceva che la soluzione proposta era la migliore per il bambino, per la mamma, per il papà e alcuni estendevano la bontà fino al terzo grado di parentela!

alla fine mi sono convinto sulla fascia, quella che vedete nella foto (ebbene sì, la dentro c’è la piccoletta tutta avvolta!).
la fascia scelta è quella di quarantasettimane, si chiama babywrap, pagata 49 euro (un po’ tanto per un pezzo di stoffa) da bimbi in fiera.

ci sono due motivi (letti su internet ma che si sono rivelati reali) che mi hanno spinto a prenderla:
1) avvolgendo in quel modo la piccoletta, lei si ritrova come nella pancia, ovvero tutta avvolta dal tessuto come se fosse la placenta (il marsupio non ha lo stesso effetto)
2) mettendola nella posizione del “loto”, ovvero in piedi fronte strada o fronte me, il peso non grava totalmente sulla spina dorsale che è in fase di sviluppo

c’è anche un altro motivo… la fascia è molto ma molto più figa di un marsupio… vuoi mettere?!

sicuramente ha un contro, non banale per chi si spazientisce: all’inizio indossarla non è immediato come un marsupio tecnologico e infilarci dentro il bambino non viene naturalissimo. però, devo essere sincero, alla terza volta ci si mette 10 secondi e gaia va dentro che è una meraviglia.non si deve aver paura di infilarla dentro una cosa che sembra soffocarla perchè così non è.

quando la dobbiamo calmare, magari perchè piange perchè ha sonno, quindi senza un reale motivo, la infilo la dentro e ci faccio 4 passi. piange per 15 secondi e poi si calma e si addormenta.

[foto fatta con instagram, è saturata in faccia, ma in realtà ha la pelle normalissima!]

la cosa figa è che si può mettere in tante posizioni e si può portare anche quando cresce un po’.

insomma, non ci prendiamo una lira chiaramente da quarantasettimane, però mi sento di consigliarla a chi fosse indeciso come lo eravamo noi qualche settimana fa!

se avete domande, dubbi scriveteci senza problemi!

 

altre foto della ranocchietta


la chiamiamo proprio così, la ranocchietta.

ogni volta che la prendiamo in braccio dopo il latte si chiude tutta a ranocchietta, tira su le gambe e sviene sulla spalla!

il latte le fa effetto droga… fa troppo ridere dopo la poppata, fa tutte le facce più strane del mondo… quanto è bona! :-)

il trash delle gravidanze

oggi mi sono imbattuto in alcune foto super trash, fatte sicuramente da americani, durante le gravidanze.

ogni commento è superfluo!