Archive for febbraio, 2012

nonna rosa su internet

pure nonna rosa è su internet… su repubblica.it!

qualche giorno fa è uscito su repubblica un “concorso” chiamato “Tanti baci” dove bisognava mandare una foto rappresentativa di un bacio… ho mandato quella di carlotta all’uscita dalla chiesa che si abbraccia/bacia con mia nonna rosa… obiettivamente non potevano non sceglierla! eddaje!

la foto è qui:
http://d.repubblica.it/argomenti/2012/01/31/foto/bacio_3-825592/17/#media

 

freschino stasera

freschino stasera

via mar della cina – #nevearoma

via mar della cina - #nevearoma

incredibile quanta neve ha fatto a roma ieri sera e stanotte… tralasciando tutte le solite polemiche tra alemanno, protezione civile, meteo, maltempo ecc. ecc. stamattina ci siamo svegliati in un ambiente surreale.

silenzio tombale, non c’erano macchine in giro per nulla. mi affaccio alla finestra ed è tutto bianco… in un attimo mi sembrava essere tornato all’inverno del 1985/86, me lo ricordo benissimo, fece un sacco di neve e io, che avevo 8 anni, mi divertii un mondo con i miei amichetti a tuffarmi nella neve del parco condominiale.

stavolta sono un po’ più grandicello e il programma stamattina era andare a fare un lungo di corsa, circa 2h. una volta che mi sono affacciato, però, ho subito desistito e mi sono rimesso sotto le pezze.

alle 9/9.30 sono sceso a comprare il latte e a fare qualche foto… ho visto scene che voi umani… gente con i moonboot, gente che ha tirato fuori le salopette anni 70/80, cose terribili. gente imbacuccata come se dovesse andare a fare una spedizione in nepal… vabbeh, questi siamo noi, i romani di roma, che piaccia o no!

cmq all’ora di pranzo si sta già sciogliendo molta neve, oggi pomeriggio una corsetta al gelo non me la toglie nessuno!

good morning rome! #nevearoma

good morning rome! #nevearoma

qualche impressione su volunia

#epicfail è l’hashtag più comune che si vedeva ieri su twitter durante la presentazione di questo progetto tutto italiano, volunia appunto.

partiamo dall’inizio: marchiori è un prof dell’università di padova che nel 1997 ideò l’algoritmo “hypersearch” che è alla base del funzionamento di google. durante una sua presentazione negli USA, tra gli spettatori c’erano gli attuali fondatori di google che si mostrarono subito interessati all’algoritmo ideato da marchiori, tanto che a breve lo implementarono e fondarono il colosso google.

nel tempo fu offerto a marchiori una posizione di rilievo in big G, soldi e fama insomma. lui ha sempre rifiutato preferendo il bel paese alle opportunità della silicon valley – scelta coraggiosa e apprezzabile.

ma arriviamo ai giorni nostri. il prof giustamente non ha mai abbandonato l’idea di fare qualcosa che potesse “sfidare” google, o che semplicemente fosse un’alternativa al motore big G. da 3 anni a questa parte ha lavorato ad un progetto made in italy chiamato “volunia”, una piattaforma che è rimasta “segreta” fino a ieri quando c’è stata la presentazione.

beh, che dire, mi sono vergognato per loro, seriamente, mi veniva da piangere.

la presentazione è avvenuta in una sala “nobile” dell’università di padova, un tavolo con 6 persone sedute e incravattate. dietro il tavolo un telo dove di lì a poco sarebbe dovuta partire la presentazione.

iniziamo col dire che si sono presentati tutti con 15 minuti di ritardo, una cosa assolutamente ingiustificabile, irrispettosa verso gli ospiti in sala e verso le migliaia di persone collegate in streaming (lo streaming è stato penoso, mi sembrava di essere tornato al 1999 quando i video erano tutti a scatti).

presentazione tutta in italiano!!! ma come si fa dico io, almeno i sottotitoli in inglese, ma possibile che non ci arrivino?!

un preludio di 30 min sul nulla: ha parlato prima il super magnifico rettore che ha esordito dicendo “non ci capisco molto di tecnologia”… vi lascio immaginare come ha proseguito… altri 10 min per il sindaco di padova (come se ai keynotes di steve jobs parlasse prima il sindaco di san francisco!) e poi ancora un altro vetusto di cui non ricordo nemmeno il ruolo.

alla fine la parola a massimo marchiori. tutti speravano che avrebbe parlato della tecnologia, dell’idea, di quale problema risolvesse… prova a proiettare delle slide ma niente! il proiettore non funziona! non può essere vero, seriamente, una vergogna. per ben 12min il proiettore non ha funzionato e marchiori ha provato a tappare quel gigantesco buco con parole e frasi senza molto senso sinceramente. (successivamente si è scoperto che il proiettore non era rotto, era semplicemente spento – che amarezza!)

dopo 12min parte il proiettore e delle slide che sembravano fatte con paint di windows 3.1, la cura del dettaglio non sanno nemmeno cosa sia, semplicemente imbarazzanti!

della presentazione si capisce solo che è un motore di ricerca con un layer sociale, non viene spiegato molto di più… che presentazione è mi chiedo? a cosa serve una cosa del genere?

la cosa più assurda è stata la seguente frase di marchiori “il sito sarà lanciato oggi ad una certa ora pomeridiana”. c’è bisogno di altri commenti?

visto che io mi ero preventivamente registrato per la beta, stamattina mi è arrivato l’invito e mi sono subito collegato per vedere meglio di cosa si trattasse.

beh, semplicemente penso che sia un’occasione persa per tutti noi.

  • grafica brutta
  • lento
  • interfaccia iper confusionaria
  • ricerca che non va

in sostanza cerca di essere un motore di ricerca con un layer sociale che dovrebbe permetterti di sapere i tuoi amici cosa stanno vedendo in quel mmento in modo tale da poter “condividere” informazioni in diretta. l’idea è quella

ci sono un milione di problemi in tutto questo: le chat sembrano uscite da un sito del 1998, sono confusionarie e non aggiungono alcuna informazione rispetto a quello che stai effettivamente cercando. la ricerca, poi, indicizza solo l’1% del web, praticamente nulla!

che senso ha lanciare un prodotto/servizio, anche se in fase beta, in queste condizioni, con tanto di presentazione fatta in pompa magna?

ad usare volunia si capisce quanto sia figo google!

la vera blizzard

la vera blizzard

in che mani siamo

vigili al centro di roma alla prese con l’installazione delle catene da neve… ogni commento è superfluo

verso hong kong!

verso hong kong!

bellissimol'operatore cinese!

bellissimol'operatore cinese!