estratto equitalia

odio avere debiti, con chiunque, figuriamoci con lo stato che trasforma 30 euro in 300 euro… e in effetti sono sempre stato con la coscienza a posto, però leggendo ultimamente i giornali, sembrerebbe che equitalia non risparmi veramente nessuno… fatto sta che volevo capire se c’era qualche posizione aperta nei miei confronti.

sapevo che esiste un servizio online collegato all’INPS su cui oltretutto io avevo accesso. mi collego sul sito dell’INPS e l’URL non esiste più! bah, cerco di navigare in questa enciclopedia di sito, dove trovare qualcosa è altamente difficile, alla fine arrivo ad un form di login.

inserisco i miei dati ma niente, mi dice che il login è scaduto! dimenticavo di aggiungere che si entra con la username equivalente al proprio codice fiscale e una password, che loro chiamano PIN (poi mi dovrebbero spiegare perchè chiamano PIN una password con caratteri alfa numerici di 9 cifre che non puoi nemmeno scegliere! PIN=personal identification NUMBER).

beh questo PIN ti viene fornito per metà via posta cartacea, ti arriva a casa, l’altra metà la devi richiedere online… manco ti permettesse di entrare in fort knox! cmq, questo PIN io ce l’avevo, me l’ero segnato e ci ero già entrato nel sito dell’INPS. stavolta mi dice che è scaduto. vabbeh, ci sarà una procedura di rinnovo/ripristino… beh, provate a seguirla voi. vi dico solo che ho dovuto chiamare il numero verde per capire come si faceva; e diciamo che non è che io sia tecno-ignorante.

vabbeh, insomma faccio il login, vado sul link equitalia, clicco su “visualizza estratto conto” e, non so perchè in quel mezzo secondo che è passato tra quando ho cliccato sul bottone e quando è uscita la risposta mi si è gelato il sangue…

la cosa che mi fa più ridere è la scritta sul sito equitalia “per una paese più giusto”… ‘tacci!

Leave a Comment

*