Archive for luglio, 2011

triathlon olimpico barberino del mugello

sopravvissuto anche a questa gara, tra le più dure mai fatte, forse la più dura. non tanto per la distanza, in fondo un olimpico è 1.500mt di nuoto + 40k bici + 10k corsa, ma per la temperatura che è stata qualcosa di allucinante!

si gareggiava vicino barberino del mugello, presso il lago del bilancino, un lago artificiale veramente molto bello situato nei pressi del mugello.

come dicevo, temperatura bollente, alle 8 dimattina c’erano già 29 gradi! la gara sarebbe partita solo alle 11.00, orario notoriamente più “fresco” :-)

insomma, alla partenza c’erano 33 gradi e quando una persona normale si sarebbe rinchiusa in casa con l’aria condizionata a palla, altri 400 pazzi si apprestavano a fare almeno 2h 30m di gara soto il sole cocente!

partono prima le donne e i vigili del fuoco (era anche campionato nazionale triathlon vigili del fuoco). dopo 20 minuti tocca alla prima batteria, dove ci sono anche io. tonnara solita, forse anche un po’ più del solito. per i primi 300mt ho preso e dato botte a destra e sinistra, avanti e indietro… ho preso un calcio in piena faccia che mi ha tolto gli occhialini… insomma tutto nella norma.
l’acqua era caldissima, si sudava anche nuotando.

usciti dall’acqua c’erano vuoni 500mt per arrivare alla zona cambio, scalzi e sui sassi! da lì 4 giri da 10,5km l’uno, su e giù per la montagna, totale di 44km, un bel poù di più dei 40km di un olimpico. devo dire che mi sentivo bene in bici, per i miei standard ho spinto più del solito riuscendo ad attaccarmi anche a qualche gruppetto in quei pochi km di pianura.

finita la bici si partiva per la corsa, due giri lungo la riva del lago con nemmeno 1 cm quadrato di ombra, una cosa pazzesca, da infarto! mi sono fermato 2/3 volte perchè non si respirava proprio… avevo i battiti a 166 (altissimi). menomale che ogni km c’erano i vigili del fuoco che ti innaffiavano con gli idranti.

all’arrivo mi sentivo veramente stanco come pochissime volte in passato… sono andato subito a bere 1lt d’acqua tutto in una tirata e poi 6/7 fette di cocomero e altrettante di melone per recuperare tutti i liquidi persi. veramente da panico! in quel momento la temperatura segnava 38 gradi… ogni commento è superfluo!

ecco alcune foto scattate dalla mia onnipresente mogliettina (daje bacco!!!)

tempo totale: 2h 48′ 28″
classifica: 153°, 18° di categoria

il tempo è alto ma oltre al fatto che erano 44km di bici (invece di 40) c’è da considerare pure il caldo pazzesco… e cmq mi sono classificato bene, insomma sono soddisfatto!

infine un enorme in bocca al lupo a patrizia che nella frazione di bici è purtroppo caduta battendo la faccia sul guardrail… è stata ricoverata in ospedale e, seppure nelle prime ci sia stata tantissima preoccupazione, ora si sta pian piano riprendendo, è vigile e riconosce anche il mitico roberto (suo marito). un fortissimo abbraccio da tutti!

suburbs

clouds over rome