Archive for novembre, 2010

reichstag

questa é la fila interminabile che mi sono fatto per entrare nel reichstag! minchia un freddo senza senso, in piedi cosí per 2 ore…

dentro il reichstag

devo dire che 2h di fila sono valse la pena… dentro il reichstag é un edificio completamente innovativo con un’architettura modernissima!
specchi per convogliare la luce, un megaimbuto per incamerare il calore, materiali eco compatibili a bassissimo impatto… insomma é totalmente l’opposto dell’aspetto esteriore.
e poi qui c’é il parlamento tedesco e tutti i cittadini sono invitati a controllare l’operato degli eletti spiandoli attraverso le grandi vetrate… queste sono state volute dal parlamento stesso affinché il popolo capisse che i parlamentari operano nella massima trasparenza… come da noi insomma!

berliner dom

questo é l’interno del duomo di berlino che é stato ristrutturato dopo la distruzione della seconda guerra mondiale…

la sella del terrore

questa é la sella del terrore… per 3 giorni ho girato berlino su questo cesso di bicicletta che é stata derivata direttamente da un cancello di qualche garage… hanno dissaldato qualche pezzo e ne hanno fatto una bicicletta…
quando attaccavo la dinamo per fare luce la notte sembrava di cominciare la salita dello zoncolan… una cosa pazzesca!
la sella peró non la batte nessuno! un pezzo di plastica senza nemmeno un po’ di gommapiuma, zero assoluto… un pezzaccio di plastica dura che mi ha letteralmente massacrato il culo… e dire che tra spinning e triathlon ormai un po’ sono abituato… ma ‘sta sella é fuori scala!

lowest place on earth

questa é l’immagine del mio garmin che segna -263mt rispetto a livello del mare… il posto? mar morto, in israele, viaggio di “lavoro”! fantastico
in realtà siamo scesi fino a -450mt ma in quel momento non avevo l’orologio con me
siamo anche andati a correre e fra un po’ posto il percorso fatto sotto il livello del mare… veramente figo!

correre sotto il livello del mare

eh già… durante questo viaggio di “lavoro” in israele non potevo non allenarmi, soprattutto visto che con me c’era sia marco che ernesto, il mio allenatore vice campione nazionale.

siamo andati a correre nel mar morto, sotto il livello del mare chiaramente. a parte la temperatura molto calda, la cosa che mi ha veramente massacrato è l’aria secchissima… sarà stato l’1% di umidità e dopo qualche km avevamo già tutti le labbra molto secche e un’arsura incredibile!

poi ernesto, chiaramente, è partito a 1000 e io e marco, essendoci svegliati 3 minuti prima, avendo dormito 5 ore ed essendoci svegliati alle 6,00 di mattina non è che fossimo pimpantissimi. poi però la corsa è così, si parte e tutto resta dietro… con ernesto un po’ più complicato visto che dopo 7 minuti stavamo a 4’15” al km, però alla fine ci siamo fatti un’oretta in mezzo al deserto, 14 km in tutto!
guardate la quota a cui abbiamo corso su questo grafico!

caldo secco, arsura incredibile, labbra spaccate… allenamento terminato con bagno nel mar morto, spettacolare!

ecomaratonina castelfusano

daje daje! l’allenamento verso la maratona di firenze procede abbastanza bene… domenica mi sono fatto 10km + la mezzamaratona di castelfusano. avrei dovuto fare tutto a 5’/km, alla fine, quando sono in gara, non riesco a non gareggiare! quindi la mezza l’ho fatta a 4’31″/km con gli ultimi km a 4’15”, un po’ da matto! tempo totale: 1h 35′ 27″

nuovo personale sulla mezza maratona

oggi ho fatto un mio nuovo record personale (eddaje) sulla mezza maratona! 1h 30′ 57″, ben 4 minuti al di sotto del mio miglior tempo! obiettivamente stavo proprio bene, sia di testa che di gambe; in più la mezza di fiumicino è tutta piatta quindi ideale per tirare!

ho iniziato a 4’25″/km per i primi 10km, poi sono sceso sui 4’20″/km per finire gli ultimi 4km a tirare al massimo, chiudendo l’ultimo chilometro a 4’05”

alla fine sono arrivato 204° su 1806 iscritti, non malaccio dai!

fra due settimane la maratona di firenze… speriamo bene!

un mio antenato?

l’altra domenica, andando verso fiumicino per la mezza maratona, mi sono imbattuto in una via t. martinoli… minchia! ce ne sono pochi di martinoli e mai avrei pensato di trovare una via dedicata ad un martinoli… cercando su internet ho scoperto che tale teresio martinoli è stato un aviatore della seconda guerra mondiale a cui è stata conferita una medaglia d’oro al valor militare. sembra che sia stato il pilota italiano che ha abbattuto il più alto numero di aerei nemici, 22 (alcuni dicono 23). poi però ha fatto una finaccia nel 1944 morendo non in battaglia ma durante un’esercitazione :-(

qui tutta la storia su wikipedia.