Archive for giugno, 2010

mercato piazza vittorio

questa volta l’uscita fotografica è stata fatta al mercato esquilino, il mercato di piazza vittorio, che poi non si trova nemmeno più a piazza vittorio ma ad una traversa della piazza.

sinceramente non c’ero mai stato ed è veramente una figata… ormai di italiani se ne vedono veramente pochi, sembra di stare al suk di un qualunque paese arabo… si vende di tutto, dalle spezie più strane, ai frutti esotici, pesce, carne (è piena di macellai arabi), stoviglie… insomma veramente bello, da andarci almeno una volta.

le fotto fatte eccole qui, questa volta solo in b/n perchè il prof ha detto che un reportage si deve fare o tutto a colori o tutto in b/n

tri olimpico

ragazzi, ce l’ho fatta… sono riuscito a partecipare, e soprattutto a finire, una gara di triathlon olimpico, ovvero 1.500mt di nuoto, 40km di bici e 10km di corsa, tutto consecutivo.

certo a pensarci, 2 anni fa non facevo una beneamata mazza e ora, in un anno mi sono trovato a fare km e km di gare, due mezze maratone, una maratona, gare di traithlon sprint e ora una gara di triathlon olimpico… veramente incredibile.

tornando alla gara, sabato alle 15 ci siamo trovati con altri 200 matti circa al lago di vico. i 1.500mt di nuoto erano composti da due giri di un pezzo di lago. dal momento in cui mi sono tuffato fino ad almeno la prima boa ho preso, e dato, tante di quelle botte che nemmeno nelle gang americane si danno. in pratica era un continuo sentirsi tirare giù nell’acqua e poi tirare giù quello che ti stava avanti… era più una gara a chi non affogava piuttosto che fare 1500mt nel lago. la cosa pià figa era che non si vedeva una ceppa a 30cm dal naso, quindi avrò fatto 2000mt andando a zig zag nel lago. ad un certo punto ho alzato la testa e non c’era più nessuno vicino a me, minchia avevo sbagliato totalmente direzione!

uscito dal lago, fatti 100mt sulla ghiaia scalzi in salita (da spaccarsi i piedi), si arrivava alla zona cambio dove, totalmente bagnati, ti toglievi occhialetti e cuffia, cercavi di metterti le scarpe e uscivi dalla zona (il tutto in 40sec circa). altra salita (la bici si portava su a spinta) e poi finalmente salivi in bici bello fresco per fare 40km in simpatia.

devo dire che, a parte il problema che avevo legato con lo scotch sul tubolare della bici i carboidrati e non riuscivo più a toglierli tanto da dovermi fermare perchè senno’ morivo, alla fine della frazione della bici stavo relativamente bene. la pezza l’ho presa sulla corsa dove c’era uno strappo in salita degno di un funicolare, una cosa senza senso! c’era una curva in cui, seriamente, la gente camminava per quanto era ripida, una cosa assurda!

tempo totale: 2h 38m 37sec, pienamente soddisfatto!

pipì sulla mosca

al bagno della conferenza di amsterdam ho trovato una cosa fighissima. Nei pisciatoi c’è disegnata una mosca in modo tale che quelli che di solito la fanno fuori, sono stimolati ad uccidere la mosca con il getto di pipì… Geniale!

la condomerie

qui ad amsterdam ho trovato un negozio bellissimo, la condomerie. in pratica vende tutti i tipi di preservativi, alcuni inimmaginabili. molti sono venduti come souvenir, sono a forma di pallone da calcio, di statua della libertà, di animali strani come giraffa, zebra, leone… però il negozio è un vero spasso!

addio al celibato di sanfi

il weekend appena finito l’ho passato insieme ai miei amici ad amsterdam, a festeggiare l’addio al celibato di marco che il prossimo sabato capitola con laura! insomma c’è cascato pure lui.

è stato un weekend di pura follia, questa è l’unica foto pubblicabile :-) per il resto rimmarà solo nei ricordi di chi l’ha vissuto!

che goduria

a volte internet ti dice veramente tutto, a patto che poi tu lo voglia fare… l’altro giorno, facendo la lavatrice abbiamo notato che il cestello non girava più, provava a fare un giro ma si fermava e tornava indietro, come se non ce la facesse.

già pensavo allo sbrocco di chiamare qualcuno, spendere soldi, farmi rubare sicuro un centinaio di euro ecc. ecc. invece mi sono messo ul mio amico google e ho cercato di vedere se qualcuno avesse avuto lo stesso problema… incredibile ma vero, altre persone avevano avuto la stessa cosa e avevano risolto cambiando il condensatore della lavatrice.

ora bisognava capire dove minchia stava il condensatore e come cambiarlo… esiste un forum veramente figo su tutte queste cose elettriche/elettroniche con un botto di gente sempre pronta a spiegarti passo passo come fare… così mi sono iscritto e mi sono fatto spiegare come dovevo fare… beh da paura! me la sono cavata con 4 euro e 50 centesimi, un po’ di fatica ad aprire la lavatrice ma con tanta soddisfazione.

contro mi aspettavano almeno 50 euri di sola chiamata, più la sòla del tecnico, più sbrocco generale… insomma sono veramente soddisfatto!

the sanfilippos

questo weekend siamo stati in sardegna al matrimonio di marco e laura, da oggi anche chiamati i “the sanfilippos“. tutto figo, è stato un weekend no relax, non ti potevi rilassare 2 minuti che qualcuno o ti buttava in acqua, o ti buttava un secchio d’acqua addosso, o ti tirava una nespola sulla schiena nuda, o ti dava un cazzotto sui reni, o ti dava una schicchera sull’orecchio… insomma bisognava stare sempre all’erta! come un training camp militare!

e qualcosa ne sanno i the sanfilippos… tutti e due sono finiti in mare con i vestiti del matrimonio, laura pesava circa 350 chili con l’abito da sposa zuppo d’acqua e marco ha finito per consegnare le bomboniere totalmente nudo con la calmicia a mo’ di mutande, come un lottatore di sumo… spettacolare!

la cosa figa è stata che la prima notte di nozze li abbiamo lasciati in pace, ma la seconda notte di nozze gli abbiamo riempito tutta la camera di bicchieri d’acqua pieni fino all’orlo, gli abbiamo staccato le lampadine (così non potevano vedere) e gli abbiamo riempito una 20ina di preservativi d’acqua a mo’ di gavettone e nascosti in mezzo ai vestiti puliti… veramente grandi soddisfazioni!

quelle che vedete qui sono le foto che ha fatto manuel (io non me la sono portata la macchina fotografica, sapevo che sarebbe stato un weekend devestante e temevo per l’incolumità della mia amichetta!)