napul’e

ieri ho fatto una sorpresa a bacco… ci siamo alzati di buon’ora (alle 6:15 di sabato) e l’ho portata a termini. da la l’ho messa su un treno e siamo andati a napoli. io c’ero stato solo per lavoro e non avevo mai avuto la possibilità di farmici un giro tranquillo.

arrivati alla stazione, non avendo idea di cosa fare o dove andare, siamo andati subito al tourist info dove c’era un cartello da premio oscar, questo qua:

napo1

(no train info, apply the customer care behind you in front!!!)
non si capisce dove minchia deve andare uno, davanti o dietro? bah…

presa la cartina, la prima tappa è stata una bottega famosissima che fa le sfogliatelle a nastro, a due passi dalla stazione, a vico della stazione 2/3 per essere precisi. arrivati la era strapieno di gente, uscivano sfogliatelle dal forno come mai visto prima. dopo un po’ di attesa è arrivato il nostro turno, ci siamo sparati due sfogliatelle che avevano una temperatura vicino alla fusione del piombo. ustione di secondo grado per me sul palato… cmq buonissime, mai sentite delle sfogliatelle così prima.

napo2

da lì siamo andati su corso umberto I, ce lo siamo fatti tutto fino a piazza nicola amore per addentrarci nei vicoli tipici di napoli, comrpeso san gregorio armeno, il vicoletto famoso per i presepi. c’era una bolgia totale, persone ovunque, presepi enormi, presepi minuscoli, tutti rigorosamente fatti a mano. tra i vari personaggi c’erano le statuette dei personaggi più in voga ta cui marrazzo con il trans! spettacolare!

abbiamo anche visitato la cattedrale di san gregorio con annesso chiostro… veramente molto bello.

dai vicoletti ci siamo imbattuti in una pizzeria chiamata “sorbillo” che a detta di tutti è stata eletta migliore pizzeria del mondo. vista la fila e le persone di fuori diciamo che c’abbiamo creduto… abbiamo provato a lasciare il nome ma avevamo qualcosa come 2 ore e mezza da aspettare… sta bene la! a quel punto abbiamo chiesto ad un vigile un altro posto dove mangiare la pizza buona, alchè il vigile ha detto “acca’ è tutta ‘bbona la pizza… dove andate cascate bene!”

ottimo, siamo capitati in un’altra pizzeria (dove la margherita costa 3 euro… mi sono commosso alla lettura di quel prezzo, veramente! penso di non averlo mai letto prima!) ci siamo sparati una margherita con bufala e una con pachino… veramente spettacolare!

Img_0652

dopo la pizzetta ci siamo diretti verso piazza del plebiscito e castel dell’ovo (tutta a piedi). ci siamo fermati al famoso caffè gambrinus, quello a piazza del plebiscito dove fanno il caffè con la macchina a pressione manuale. veramente un ottimo caffè.

napo3

a quel punto eravamo veramente morti, i piedi cominciavano veramente a chiedere pietà. abbiamo cominciato a rincamminarci verso la stazione facendo tutta via toledo che può essere paragonata alla nostra via del corso. siamo riusciti anche a fare un salto al duomo dove sono esposte le reliquie di san gennaro.

a quel punto siamo arrivati alla stazione praticamente strisciando, in tutto il giorno avremo fatto almeno 10km a piedi, carichi di buste di piccole cavolate che abbiamo comprato soprattutto a san gregorio armeno.

giudizio: 8, napoli è bella, caotica, a tratti sembra istanbul, a tratti il suk di damasco, a tratti una metropoli molto organizzata. sicuramente ci torneremo con calma per vedere anche diversi posti che non abbiamo avuto tempo di vedere! alla prossima!

1 Commento

  1. fabrizio ciba

    troppo forte!!!!

Leave a Comment

*