allenamento su pista ciclabile

mappa

oggi mi sono andato ad allenare sulla “famigerata” pista ciclabile di roma, quella che parte dall’uscita ostiense del raccordo e attraversa tutta roma, arrivando fino a roma nord.

all’inizio, il vero problema era capire dove si poteva accedere a questa pista… mi sono documentato su internet ed effettivamente non ho trovato molte notizie. o meglio, se sei al centro si può accedere da diversi punti, basta scendere sotto uno dei ponti del tevere e lì sotto passa la pista. ma in periferia sud i punti di accesso sembrano non esserci, non si riesce a capire da dove si accede.

alla fine ho scoperto che per accedere dovevo prendere la rampa che porta al raccordo dall’uscita 31 e uscire subito prima dove c’è il cartello “ACEA”, che è esattamente 10mt prima dello svincolo del raccordo stesso.

arrivo la stamattina, parcheggio la macchina sperando che non me la rubino o non mi rompano il vetro (insomma la zona non è il massimo della vita, sembra un po’ il bronx in quell’area).

31_svincolo_gra_via_del_mareok, chiudo la macchina, accendo il super orologio e parto. devo dire che la pista in quell’area è veramente ben fatta. ci sono due corsie per i ciclisti e una corsia per i podisti. non c’era quasi nessuno stamattina, sarà stato per il tempo brutto, per la pioggia e per il vento (chi è che bussa al mio convento?) ma per qualche km non ho incontrato nessuno.

l’asfalto è ottimo, non ho trovato buche ne’ crepe particolari, insomma con una bici da corsa ci si può andare tranquillamente.

partendo dall’uscita del raccordo sono arrivato fino a un po’ oltre l’ippodromo di tor di valle, facilmente riconoscibile dalla puzza di cacca che arrivava da 2km di distanza.

30_tratto_in_discesa questo è il percorso che ho fatto io http://connect.garmin.com/activity/18266420

garmin_mappa

insomma per il tratto che ho fatto devo dire che sono soddisfatto, non sono andato tanto oltre tor di valle perchè avevo solo 8km di allenamento, però sicuramente ci tornerò per allenamenti più lunghi. unica pecca è che non è assolutamente illuminata, quindi ci si può andare solo con la luce naturale, ovvero per me solo i weekend, almeno per tutto l’inverno.

Leave a Comment

*