Archive for novembre, 2009

disegnare con lo sporco

BD1695-Disegnare-lo-sporco

veramente a volte la gente non c’ha niente da fare… cmq geniale l’opera di questo tizio su una peugeot 307 un po’ sporca!

geniale

in via del porto fluviale, a fiumicino, qualche genio ha pensato bene che, dovendo rifare l’asfalto del marciapiede, ha asfaltato con tutto quello che c’era sopra…

1257342840098_010570af

hanno gittato l’asfalto anche con un motorino parcheggiato attorno ad un palo… la domanda è: mo che faranno quando si secca? giu di frullino a segare quello che emerge?

1257342847993_010570e7

sono veramente dei geni incompresi questi che fanno i lavori… come quando la mattina dalle 8 alle 9 di un giorno feriale chiudono una corsia dell’ostiense verso roma, o quando d’estate, un sabato di luglio, si mettono a potare i cespugli nel guardrail della colombo, direzione ostia, chiudendo una corsia di marcia… speachless!

allenamento su pista ciclabile

mappa

oggi mi sono andato ad allenare sulla “famigerata” pista ciclabile di roma, quella che parte dall’uscita ostiense del raccordo e attraversa tutta roma, arrivando fino a roma nord.

all’inizio, il vero problema era capire dove si poteva accedere a questa pista… mi sono documentato su internet ed effettivamente non ho trovato molte notizie. o meglio, se sei al centro si può accedere da diversi punti, basta scendere sotto uno dei ponti del tevere e lì sotto passa la pista. ma in periferia sud i punti di accesso sembrano non esserci, non si riesce a capire da dove si accede.

alla fine ho scoperto che per accedere dovevo prendere la rampa che porta al raccordo dall’uscita 31 e uscire subito prima dove c’è il cartello “ACEA”, che è esattamente 10mt prima dello svincolo del raccordo stesso.

arrivo la stamattina, parcheggio la macchina sperando che non me la rubino o non mi rompano il vetro (insomma la zona non è il massimo della vita, sembra un po’ il bronx in quell’area).

31_svincolo_gra_via_del_mareok, chiudo la macchina, accendo il super orologio e parto. devo dire che la pista in quell’area è veramente ben fatta. ci sono due corsie per i ciclisti e una corsia per i podisti. non c’era quasi nessuno stamattina, sarà stato per il tempo brutto, per la pioggia e per il vento (chi è che bussa al mio convento?) ma per qualche km non ho incontrato nessuno.

l’asfalto è ottimo, non ho trovato buche ne’ crepe particolari, insomma con una bici da corsa ci si può andare tranquillamente.

partendo dall’uscita del raccordo sono arrivato fino a un po’ oltre l’ippodromo di tor di valle, facilmente riconoscibile dalla puzza di cacca che arrivava da 2km di distanza.

30_tratto_in_discesa questo è il percorso che ho fatto io http://connect.garmin.com/activity/18266420

garmin_mappa

insomma per il tratto che ho fatto devo dire che sono soddisfatto, non sono andato tanto oltre tor di valle perchè avevo solo 8km di allenamento, però sicuramente ci tornerò per allenamenti più lunghi. unica pecca è che non è assolutamente illuminata, quindi ci si può andare solo con la luce naturale, ovvero per me solo i weekend, almeno per tutto l’inverno.

vediamo se funziona

sto provando questo nuovo servizio che permette di postare qualunque cosa
sul blog semplicemente inviando una mail… sembra interessante, vediamo se
e come funziona!

Inviato da email from sbiddo’s posterous

e finalmente le foto del brasile

non è che non le avessimo già scelte o che ce la stessimo tirando… ci siamo proprio dimenticati di postare le foto del viaggio del brasile… quindi dopo solo 3 mesi dal rientro eccovi le foto della nostra estate

iceclub

foto2

ieri siamo stati in un posto un po’ strano… si chiama iceclub ed è un pub fatto totalmente di ghiaccio. la temperatura all’interno è di -5 gradi, all’ingresso ti danno una mantella e dei guanti. si pagano 15 euri con consumanzione e puoi stare dentro quanto vuoi (tanto alla fine oltre i 30 minuti rischi l’ipotermia).

all’interno c’è ghiaccio ovunque, i muri, il bancone del bar, dei sedili coperti da tappeti… anche i bicchieri sono completamente di ghiaccio e l’effetto nel bere la vodka in un bicchiere di ghiaccio è veramente strano.

per ottimizzare al massimo i 15 euri siamo resistiti circa 35 minuti dentro, poi le dita dei piedi cominciavano a non farsi sentire più, onde evitare l’amputazione abbiamo deciso di abbandonare!

che tristezza

mangiare da solo in trasferta è già triste… ma mangiare da solo in posto in cui sei l’unico a mangiare è ancora più triste!

———
Going mobile with my iPhone and lovin’ it!

Inviato con email

ecomaratonina di castelfusano

ecomaratonina1la scorsa settimana ho partecipato insieme agli altri ad una mezza maratorna (21km) a castel fusano, all’interno della pineta.

il percorso era piuttosto accidentato. alla partenza sembrava di essere nel film “300” alle termopoli, tutti ammassati su un sentiero stretto, pieno di buche e di radici… per i primi 3-4km ci stavamo ammazzando l’uno con l’altro. poi finalmente la massa si è allungata e quindi c’era un po’ più di spazio per tutti, anche se per superare era veramente un dramma, bisognava uscire di pista e andare praticamente per prati.

alla fine, la gara la vinceva chi prendeva meno storte e chi si rompeva meno caviglie!

cmq per me è andata molto bene, ho fatto il mio personale, ben 1h 40m 51s, pienamente soddisfatto per l’allenamento seguito fino a quel momento!

ecomaratonina

habemus armadio

armadioo meglio, habemus ordinato armadio da ikea
da adesso in poi bacco non avrà più nemmeno un briciolo di scuse per fare casino in casa. abbiamo preso un armadio di 4metri di larghezza, 4 ante da 1mt l’una… centra un furgone dentro.
mi ha promesso, e l’ho registrato, che se l’aiuto a sistemare le cose dentro l’armadio appena arriva lei non lascerà nemmeno un calzino in giro per casa… lo voglio proprio vedere, non ci credo nemmeno se lo vedo.
io l’ho registrata, se farà casino la faccio dormire nell’armadio.