carlotta e le strade

il binomio carlotta-strade ha lo stesso valore del binomio maurizio-uncinetto, però, mentre io posso eventualmente studiare con il corso de agostini come si può fare un bel centrotavola, carlotta, pure se diventasse programmatrice tom tom, continuerebbe a non capirci una beneamata delle strade.

la sua conoscenza non va oltre 1km dal raggio di casa e nonostante tuttocittà, i navigatori satellitari, le volte che le spiego come funziona il raccordo, beh lei continua a non capirci una mazza.

un giorno le ho chiesto se mi veniva a prendere in aeroporto, io avevo l’aereo alle 19.30 quindi le ho detto di farsi trovare alle 20.40 all’uscita del terminal A di fiumicino. prendo l’aereo in orario, atterro in orario, esco alle 20.35 e aspetto una decina di minuti… nulla. aspetto ancora, si fanno le 21 e comincio a preoccuparmi. alle 21.05 mi chiama carlotta dicendo le testuali parole “senti, non ti arrabbiare, sono uscita di casa alle 19.45, ho fatto la solita strada, ho preso il raccordo ma ho mancato l’uscita fiumicino” (vabbeh, mi sono detto, avrà preso l’uscita dopo e sarà tornata indietro..). carlotta continua e fa “a quel punto pensavo di trovare le indicazioni per fiumicino, quindi sono andata avanti…” la interrompo e le faccio “mah scusa, sei hai lisciato l’uscita esci alla prossima no?”. e lei “si ma io pensavo che ci fossero le indicazioni per fiumicino… insomma sono andata avanti e sono arrivata alla cassia!”. “alla cassia!!???!!! ma che cazzo dici?” e lei “senti sto su una stradina non ho idea di dove sto, mo lascio la macchina qua e prendo un taxi”.

vabbeh che ve lo dico fare… ho fatto il tomtom via telefono e alla bellezza delle 22.00 è arrivata a fiumicino… non ci sono molti commenti da fare!!!!

1 Commento

  1. giulia

    Maurizio sta attento, sennò racconto di quando ti sei perso a piazza del popolo…..

Leave a Comment

*